Home ContattaciChi siamoENInfoInfo e prenotazioni

Home » News

La Prossima Estate Vacanze in Barca a Vela in Grecia, Why Not?

Molto spesso quando ci capita di parlare con persone che non conosciamo e si finisce per arrivare al tipo di lavoro che facciamo, la prima cosa che ci dicono è: Belloooo!!!! Dai!!! Chissà che bello là!!! Come siete fortunati... 

Tutto vero non c'è dubbio, ma quando inevitabilmente rispondiamo: "perchè non venite in vacanza in barca la prossima estate?"

Eh si...

Ecco che subito cala il sipario, sembra una domanda assurda.

Tutti si cominciano a fare mille problemi:

Sarebbe bello...però...; E se poi soffro di mal di mare?; In barca noi? ma dai!!; Non ci sono mai salito su una barca; Abbiamo i bambini piccoli...;

Ma alla domanda: Una vacanza in barca, Why Not?

Una risposta plausibile non c'è.

Se state leggendo questa pagina e siete arrivati fino a quì, sicuramente un po' d' interesse per questo tipo di vacanza c'è.

La cosa che deve essere chiara una volta per tutte è che una crociera in barca a vela o catamarano non è per una categoria di persone ben definita, ma è un'esperienza che tutti possono fare. Poi ci sarà chi resterà folgorato da questo tipo di vacanza e chi non vorrà più senitr parlare di barca, ma siamo praticamnete sicuri che nella stragrande maggioranza dei casi sarà la prima di una lunga serie.

Altra cosa che molti pensano è che sia necessario avere una qualche esperienza di navigazione.

Notizia sbagliata!

Basta pensare che state andando in vacanza. Quando mai una persona che va in vacanza deve saper svolgere qualche mansione? Pagate, per riposare e divertirvi non per lavorare o mi sbaglio?

Lo skipper (capitano della barca) si trova al suo posto perchè è in grado di condurre l'imbarcazione in completa autonomia senza aver bisogno del vostro aiuto, ma se durante la crociera il vostro interesse per la navigazione dovesse crescere, nessuno vi impedirà di partecipare alle manovre più semplici, sempre e solo se le condizioni verranno giudicate dal capitano di totale sicurezza.

Quali sono le differenze fra monoscafo (barca a vela) e catamarano?

Quello che piace di più o in alcuni casi di meno della barca vela è il fatto che in certe situazioni con un particolare vento e navigando di bolina la barca sbandi, ovvero con le vele aperte si pieghi su di un lato e con i piedi si possa toccare l'acqua in navigazione. Con il catamarano non lo farete mai.

Entrambi hanno la possibilità di avere cabina con bagno privato.

Il catamarano offre la possibilità di avere più spazi a disposizione e di navigare sempre senza sbandare, questa è la differenza sostanziale.

Quindi meglio barca vela o Catamarano?

Fino a qualche anno fa quando si parlava di vacanza in barca, era in barca e basta, magari con 4 cabine 1 bagno, 2 persone che dormivano in dinet e lo skipper fuori in pozzetto...vogliamo parlarne???

Le cose sono abbastanza cambiate negli ultimi anni. Diciamo che come in tutte le vacanze si può scegliere fra una sistemazione a partire da 2 stelle fino all'infinito. 

Quello che è sostanzialmente cambiato rispetto agli anni passati è proprio il fatto che adesso è un tipo di vacanza aperta a tutti. Mentre anni fa era solo vita per lupi di mare, ora il fatto fondamentale è che siamo di fronte ad un cliente che va in vacanza con tutto quello che ne consegue.

Vado in vacanza, pago, voglio divertirmi, voglio riposarmi, voglio rilassarmi, voglio tutti i confort.

Non esiste un meglio fra barca a vela o catamarano.

Entrambi possono offrirvi la vacanza dei vostri sogni, anche perchè come vedremo andare in barca è un sogno facilmente realizzabile.

Non diamo la responsabilità delle nostre paure ai bambini...

Poi arriva il capitolo bambini...

Abbiamo i bambini..., I bambini sono piccoli..., Se non avessimo i bambini, allora sì!..., Quando i bambini saranno più grandi....

Quando i bambini saranno più grandi non vorranno più venire con voi! e voi rinuncerete nuovamente per non lasciarli soli.

In barca i bambini stanno benissimo, si divertono, non si annoiano e per molte famiglie è l'occasione per trascorrere finalmente un po di tempo assieme. 

Chiaramente, non potremo portare un bambino/a in barca con solo adulti una settimana e pretendere che ci ringrazi. Dovremo necessariamente formare un gruppo di amici con altri bambini, oppure scegliere un imbarco alla cabina ma sempre con famiglie.

Costatato che non serve esperienza, è una vacanza con tutti i confort, i bambini non sono un problema, non ci resta che prenotare!

Come si fà a prenotare? A chi affidarsi?

Prenotare è molto semplice, basta inviare una mail con la richiesta del periodo di vostro interesse e il numero delle persone che siete, il tipo di soluzione che preferite barca solo per voi (barca in esclusiva) oppure con altre persone (imbarco alla cabina), barca vela o catamarano e se avete bisogno dello skipper oppure avete già nel vostro equipaggio qualcuno con la patente nautica.

Semplice no? Un po meno semplice è decidere a chi affidare la buona riuscita delle nostre tanto desiderate vacanze.

Qualche consiglio?

Su internet ci sono una marea infinita di siti che propongono vacanze in barca in tutto il mondo, chi scegliere?

Facciamo l'esempio che abbiate deciso di venire in Grecia Ionica, a Lefkas dove abbiamo noi la nostra base, troverete un sacco di offerte a vari prezzi e sicuramente incontrerete delle offerte davvero inrinunciabili, come spesso succede se il prezzo è troppo basso però, un motivo ci sarà o no?

Allora è bene chiedersi il perchè: la barca sarà nuova o vecchia? pulita o sporca? corro il rischio di restare a piedi? la barca ci sarà quando arrivo oppure è una bufala? ho visto la partita iva sul sito? ho potuto vedere bene la foto della barca, con il nome e con la relativa targa? ho visto la foto del contatto (skipper o manager)? ho visto la foto dell'ufficio? provo a chiamare?

Sicuramente le grosse compagnie di charter che operano in tutto il mondo danno per lo meno la sicurezza della loro reale esistenza, poi dipende che servizio si vuole.... 

Le piccole compagnie serie come la nostra, fino a 10/12 imbarcazioni offrono servizi che le grosse inevitabilmente non possono offrire, un po come andare dal piccolo negoziante o al supermercato. Magari si paga qualcosina in più, ma quando entrate nel negozio il proprietario vi saluta, vi conosce per nome, vi chiede di vostro nipote, vi consiglia cosa acquistare proponendovi i sui prodotti migliori, vi fa un piccolo sconto se necessario pur di non perdere il cliente, vi porta le buste della spesa fino all'auto e alla fine vi saluta, con un Grazie Arrivederci.

Tutto chiaro?

Ci vediamo a Lefkas.

Romina Roberto. 

Notizia di venerdì 21 febbraio 2020